Lorem Ipsum
Lorem Ipsum
Vai ai contenuti
Attività > Consulenze > Naturopatia
Interventi

Valutazione naturopatica

Floriterapia

    - Fiori di bach

    - Flos Animi

       Rimedi floreali italiani

    - Fons Animi

       Rimedi di Fonti Italiane

    - Matricis Lumen

Fitoterapia

Aromaterapia

Reflessologia Plantare

Oligoelementi


La Naturopatia

La Naturopatia affonda le sue radici nella medicina antica ed in pratiche millenarie come la Medicina Cinese, la medicina Ayurvedica indiana, la medicina egizia, la medicina tradizionale mediterranea e ippocratica, la medicina araba e quella rinascimentale di Paracelso.
Per come si è definita in tempi recenti, la Naturopatia opera nell'ambito della prevenzione, dell'educazione e della promozione della salute, per favorire il benessere della persona in relazione allo spazio e alla realtà sociale in cui vive: l'essere umano infatti è un essere multidimensionale che si compone di quattro livelli - fisico, emotivo, mentale e spirituale - ed è parte integrante dell’ambiente. In questo senso la Naturopatia è una scienza olistica, che mira al benessere della persona nella sua totalità e interezza, inserita in un universo ed in una natura con cui è strettamente collegata ed integrata.
A partire dalla convinzione che “la salute è una condizione di completo benessere fisico, mentale e sociale e non solo assenza di malattia o di infermità” (definizione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità), l'attenzione è rivolta alla salute – e non alla malattia – attraverso lo stimolo della capacità di auto-guarigione insita in ciascuno di noi. Non ci si sofferma pertanto sul sintomo, grande campanello d'allarme, ma l'attenzione è indirizzata allo squilibrio che ha portato la persona ad ammalarsi, al fine di capirne l'origine.
Campo elettivo e di azione prevalente della Naturopatia è il momento tra la salute perfetta (ideale) e un attimo prima che la malattia compaia. Può intervenire anche quando la malattia è già presente supportando le cure mediche, sostenendo il sistema immunitario, disintossicando l'organismo, supportando la psiche.
Il naturopata si trova a fare da specchio perché l'altro possa “riconoscersi” e decidere di attuare i cambiamenti necessari per migliorare il proprio stato di salute e benessere a tutti i livelli: se il soggetto è sano il lavoro sarà di prevenzione, se il soggetto è malato la Naturopatia serve a portarlo alla migliore condizione possibile per il suo stato attuale, attraverso la stimolazione delle sue risorse vitali. Ogni metodica naturale è in realtà volta a rafforzare la tendenza dell'organismo all'autoconservazione e quindi all'auto-guarigione. Il naturopata non guarisce nessuno, né cura malattie, ma portando una “informazione” con chiarezza e maggiore comprensione, perché la persona metta in atto tutto ciò di cui ha bisogno per attivare il processo di auto-guarigione. Se la persona però non modifica gli aspetti della propria vita che le hanno procurato il disagio, o la malattia, il corpo tornerà a dare segnali di (in)sofferenza.
Ufficialmente riconosciuta all'estero come disciplina e pratica non convenzionale (tradizionalmente in Europa e in Svizzera, come anche negli Stati Uniti, in Canada o in Australia), la Naturopatia in Italia non è ad oggi regolamentata, ma sta ampiamente diffondendosi, non interferendo nel rapporto medico-paziente e non facendo ricorso all'uso e alla prescrizione di farmaci. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito la Naturopatia  una disciplina complementare a quella medica, che consente di effettuare indagini atte a fornire un risultato integrativo per la prevenzione e la promozione della salute. Beneficiare al meglio della medicina non convenzionale e di quella convenzionale e di una collaborazione efficiente e fattiva tra i due campi è un diritto irrinunciabile del cittadino e della comunità.
    


L'Analisi valutativa e le sue pratiche

Il naturopata procede prima di tutto attraverso l'indagine valutativa con un colloquio iniziale e l'attenta osservazione della persona, per comprendere il suo stato energetico-funzionale globale, la sua forza vitale, la sua costituzione o terreno, la sua alimentazione, le sue abitudini ed il suo stile di vita. Il racconto della storia personale e familiare è ampio e approfondito e parte generalmente dalla nascita per arrivare al momento di vita attuale per scoprire tendenze patologiche familiari e personali, eventuali eventi traumatici, difficili momenti di vita, condizioni psico-emozionali e intellettive, intossicazioni, stile di vita, assunzione di farmaci, condizioni ambientali, eventuali risultati di esami strumentali o di laboratorio.
La diagnosi olistica non è volta ad individuare malattie, ma squilibri generali e insufficienze energetiche, e questo per programmare una qualità di vita più confacente a ciascuno di noi, che siamo sottoposti a ritmi di vita frenetici, stress, inquinamento, abitudini alimentari scorrette e stili di vita impropri che ci allontanano da una gestione cosciente della nostra salute.
Il tutto richiede studio, passione, capacità di osservazione e “cuore”. E' necessario per il naturopata stesso un percorso di conoscenza di sé, di auto-ascolto e di pratica di ciò che egli stesso va proponendo. Questo indica la strada per individuare le insufficienze energetiche e riportarci all'equilibrio, comprendendo l'origine del nostro disagio psico-fisico e  avviarci verso la guarigione con maggiore consapevolezza.

Le pratiche valutative della Naturopatia sono:
l'Iridologia, la Reflessologia, la Kinesiologia applicata, la Fisiognomica (ovvero l'osservazione dei tratti del volto, del corpo, dei modi di fare e dei rapporti armonici dell'uomo).

Sai Vidya
Via Cavour n° 43                               
22078 Turate (Co)
Per informazioni :
Tel: +39 349.894.1735     +39 335.548.9428  


Email: saividya.associazione@gmail.com

Torna ai contenuti